Posts Tagged ‘ 24 ore Nurburgring ’

GT6: Audi R8 LMS Ultra al Nurburgring (24 ore)

8738564412_1bce44b4bd

GTdrivers e GTplanet ci mostrano 3 video in cui i piloti Audi utilizzano GT6 per raccontare il circuito del Nurburgring a bordo della loro auto, nel link di GTPlanet c’è pure la comparativa con GT5:

Il colpo d’occhio è davvero notevole, e questo non fa altro che aumentare l’attesa..

Buon GT(6) a tutti!

Annunci

24 ore del Nurb: Il racconto di chi c’era…

Il “tipo” in questa foto (non quello con la tuta da gara ed il casco in mano, tale Mr. Kazu) è un vero appassionato di auto e si è fatto una passeggiata di circa 2000 km per andare a vedere una gara…questa gara però era particolare dato che si corre al Nurburgring e dura più di 24 ore, inoltre ci correva il nostro creatore di giochi preferito, quindi ha fatto il pieno al suo fiestino (immagino ne abbia fatto più di uno) ed è ci ha reso tutti partecipi di questa bellissima avventura!

Il suo nick è Rioda_RS ed è un membro attivissimo della comunità GTDrivers.it, ha pubblicato una valanga di belle foto (ma belle davvero..) a questo indirizzo:

Andatele a vedere, nella prima pagina ci sono 2 interventi, io gli rinnovo i complimenti e lo ringrazio sinceramente per avermi invogliato tantissimo a partire il prossimo anno (facendomi ovviamente rosikare perchè già so che non potrò partire…)…MITICO!

 

24 ore del Nurburgring: Vittoria per Kazunori/Ordoñez

Il buon Kazu ed il suo primo graduato, Lucas Ordoñez, hanno vinto insieme a Yasukichi Yamamoto e Tobias Schulze la 24 ore del Nurb a bordo della Nissan GT-R #123 nella categoria SP8T, arrivando 30mi nella classifica generale dopo aver solcato l’inferno verde per ben 136 volte!

I nostri più sentiti complimenti, vincere una 24 ore è difficile, farlo per 2 volte consecutivamente ancora di più…spero che presto vedremo questa bellissima auto anche su GT5, sperando che non ci sia 2 senza 3 🙂

Fonte GTplanet

GT5: Ricominciata la 24 ore del Nurburgring [Vittoria e 100%!]

Ci risiamo, la voglia di correre questa gara era troppa e nonostante la delusione del primo tentativo, mi sono nuovamente calato nell’abitacolo della mia Audi R10 TDI Stealth Model, questa volta un’auto adeguata al rivale più credibile, ovvero un’altra R10.

Giorno 1: La gara è iniziata venerdì sera, giusto un paio di run per regolare gli aiuti per far durare le gomme 3 giri, mentre a carburante ne avrei per altri 2 giri buoni, probabilmente 3. Come al solito la prima run è una fuga, dove si prende un grande vantaggio dato che l’R10 parte dal fondo, poi il vantaggio si stabilizza e comincia la gara sulla distanza: io una sosta ogni 3 giri, l’altra ogni 5, alla fine siamo li con io che lentamente allungo.

Giorno 2: La gara è iniziata con un bel sole e sabato sono arrivato al crepuscolo, davvero incredibile e ben fatto, sono contento di averla ricominciata per aver avuto l’occasione di vederlo…(Giorno 3) poi arriva il martedì e con esso la notte: con il buio non si vede davvero nulla, essendoci davvero pochissimi punti illuminati, per fortuna la pista la conosco a memoria ed avendo preso i riferimenti con la luce, conoscendo anche l’auto molto bene, continuo la mia marcia spedito fino alla settima ora, dove inizia a piovere in maniera sempre più vigorosa e li comincia il vero divertimento.

L’auto inizia a sculettare ad ogni curva e capisco perchè nella prima gara guadagnavo così tanto con il bagnato: questo bolide è indomabile sul bagnato senza aiuti, però diverte come pochi e allora via curva dopo curva fino al 100% di fradiciume in pista. In queste condizioni le gomme durano molto più dei 5 giri di autonomia del carburante permettendomi delle run molto costanti, anche se 1 minuto più lente ogni giro: 7:33″ con l’ascitto, 8:30″ con il bagnato.

L’altra R10 è ovviamente messa molto peggio di me, passando da poco più di 2 giri di vantaggio in 7 ore, fino agli oltre 4 giri dopo 9 ore e mezza, gli altri sono solo degli ostacoli in traiettoria dove tra il buio e le nubi d’acqua diventa difficilissimo vedere dove passarli senza schiantarsi da qualche parte.

Complessivamente ieri è stata una grandiosa galoppata, da questa sera riprenderò con le mie 2/3 orette e con gli aggiornamenti giornalieri..

Giorno 4: La galoppata sotto il diluvio è continuata fino all’undicesima ora circa, quando ha smesso di piovere e la pista ha iniziato ad asciugarsi, attualmente ho 87 giri di cui 6 di vantaggio, la pista ha il 50% di umidità e sono a 11 ore e 50 minuti di gara. I tempi hanno ovviamente cominciato a scendere, attestandosi sugli 8 minuti e 10 secondi mentre le gomme reggono ancora i 5 giri anche se con maggiore fatica…probabilmente la prossima run sarà da 4 giri e poi si tornerà alla normalità. Anche l’altra R10 ha ripreso a spingere su tempi dignitosi, il fanalino di coda è una Lister che doppio sistematicamente tutti i giri!

Giorno 5: La pista è tornata completamente asciutta e le run sono tornate da 3 giri, l’R10 ha ripreso a spingere forte e di fatto con quasi 2 ore di gara in più il vantaggio è salito di circa metà pista (attualmente non riesco a scendere sul 7 e 30 ma mi attesto sul 7 e 40, quindi di fatto ho guadagnato appena 3 minuti in 12 giri). Come suggerito da qualcuno aumentando la luminosità nel gioco la visibilità migliora sensibilmente, ottima cosa…Nota sul traffico: per 3 giri ho pensato che la gara si fosse buggata dato che non incontravo nessuno, pista completamente deserta, poi eccoti la Lister che andava a 80km/h a corto di benzina ed ho tirato un bel sospiro di sollievo e via via tutti gli altri…

Giorno 6: Torna la luce e con essa i tempi si riabbassano sensibilmente, come il tramonto anche l’alba è bellissima, 14 ore e mezza e 7 giri di vantaggio sono l’attuale situazione di gara. Ho ripristinato la situazione della luminosità, con il giorno mi piace più con il valore a 0. L’auto ha ormai bisogno delle revisioni dato che comincia a “sbarellare” un po, in effetti ci ho fatto solo 2 gare ma corre da più di 38 ore e gli ho cambiato solo l’olio…sono curioso di vedere alla fine quanti km avrà!

Giorni 7, 8 e 9: In questi giorni ho avuto la possibilità di starci molto dietro e ho completato le ore rimanenti, non senza rimpianti però: ho fatto scorrere il tempo per finirla il prima possibile ed alla fine un po di amaro in bocca me lo sono ritrovato. La gara si è conclusa in condizioni atmosferiche favorevoli, con gli unici momenti di brivido passati nel vedere mia moglie divertita a schiantarsi su tutti i guardrail della pista! Ero arrivato a 9 giri di vantaggio, ho chiuso con poco più di 2, tagliando il traguardo dai box causa gomme lisce (non sapevo se dovevo fare ancora un’altro giro…). Di sicuro le rifarò, probabilmente in un’altro account ma le voglio rifare!

Ecco gli ultimi metri di pista..

Il riepilogo dei distacchi, non molto trionfalista in effetti…

100% ragazzi! finalmente ho completato la carriera di GT5 al 100%!

GT5: Iniziata la 24 ore del Nurburgring! [Annullata]

Ci siamo, la goduria per la precedente endurance è stata tale da iniziare subito quella del Nurburgring. Per l’occasione ho seguito le orme del grande Kazu, scendendo in pista con la sua Nissan GT-R N24 Schulze Motor Sports aggiunta in occasione dello Spec 2.0. Ovviamente vista l’imbarazzante inferiorità del mezzo rispetto alle più prestanti auto degli avversari (parliamo di più di 300pp), l’ho truccata di tutto punto e ora ha solo un centinaio di punti in meno…sul Nurburgring però posso fare maggiormente la differenza rispetto a Le Mans quindi semaforo verde e via!

Giorno 1: La prima run, di assaggio, si è corsa sotto un diluvio battente, 100% di umidità, l’autonomia di carburante è esattamente 4 giri, si gira intorno agli 8 minuti e 55 e ho dovuto impostare la visuale dal paraurti perchè per quanto è affasciante quella dall’abitacolo, non si vede assolutamente niente. Da questa sera si inizia a spingere sul serio, vi aggiornerò giorno per giorno come al solito..

Giorno 2: Non mi ero accorto delle gomme montate fino alla prima sosta, di default c’erano le rain e mi son fidato…peccato che dopo 3 giri erano già consumate, tenendo molto male la strada e quindi facendomi consumare più carburante (non sarei riuscito a finire il quarto giro)…anche i tempi erano molto più alti, dell’ordine dei 9 minuti e 10 secondi. Così ho rimesso le slick (lo so, è abbastanza assurdo..) e ho ripreso il ritmo dei primi 4 giri, prendendo un’ottima confidenza sia con l’auto (davvero ottima, reattiva e maneggevole come poche) sia con la pista alluvionata, scendendo fino ad un 8.43″ ripetuto più volte anche nella run successiva. Nota tecnica: anche questa volta ho sbagliato il settaggio del cambio, 360km/h sono troppi, l’auto arriva per un’attimo a 320! Nota grafica: si vede davvero poco in pista quando ci sono i doppiati, non immagino di notte con l’acqua, speriamo bene! Attualmente ho poco più di 2 ore nel groppone e poco meno di un giro di vantaggio sulla Chaparral 2D e sulle 2 Audi R8 LMS, chissà che ritmo terranno con l’asciutto!

Giorno 3: Dopo la terza ora ha calato la pioggia e la pista si è man mano asciugata, i tempi sono cominciati a scendere in maniera consistente ma, purtroppo per me, quelli dei rivali hanno cominciato a scendere ancora di più dei miei fino a quando, nell’ultima run corsa con la pista che si è asciugata completamente, mi è cascato il mondo addosso: le slick non reggono i 4 giri di autonomia del carburante ed il distacco massimo di 1 giro e 5 minuti è cominciato a calare…dato che ho corso poco più di 5 ore, con questo ritmo è inevitabile il sorpasso in testa alla gara. L’ultimo giro è stato tragico, tipo 10 minuti contro i 8.08″ del precedente. Ho staccato tutto ed ho pensato ad una soluzione ma non mi è venuto in mente nulla se non di riprovare questa sera a fare una run da 3 giri spinta “abbestia” e vedere quanto perdo esattamente, qualcosa dovrei recuperare dalle soste più corte ma poi dovrei farne di più…non c’è alternativa, ma di sicuro non mollerò fino alla fine, almeno sul podio ci voglio salire!

Giorno 4: Purtroppo ho dovuto annullare, dopo più di 6 ore e mezzo, dato che non c’era neanche la possibilità di salire sul podio: le 2 R8 LMS mi recuperavano 1 minuto ogni sosta e pure la 2D mi recuperava 30 secondi a sosta, considerate le  soste ogni 3 giri, non c’era più trippa per gatti…Molto scazzato ho chiuso tutto, ripartirò con un’auto adeguata..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: