GT5: Iniziata la 24 ore di Le Mans! [Vittoria!]

Finalmente, dopo lo Spec 2.0, è possibile salvare durante le gare di durata…Per il 100% me ne mancano 2, quelle da 24 ore, così dopo essermi comprato le 12 nuove auto ed essermi sparato i 5 nuovi eventi stagionali con la FGT, ho iniziato la 24 ore di Le Mans.

L’auto scelta è l’Audi R10 TDI Stealth Model, dato che ha meno PP dei rivali ho montato le gomme da gara morbide e il turbo ad alti regimi, non è ancora il top ma sono fiducioso di battere lo stesso la Pescarolo (ha 100 cavalli e 50 PP in più, al diavolo così sarà più interessante!).

GIORNO 1: Appena partiti ho un primo run estremamente favorevole, dato che la Pescarolo parte da dietro e ci mette 4 giri a raggiungere la seconda posizione, viaggio tranquillo sul 3:20 dato che non ho confidenza con il mezzo ma vedo che è il linea con il tempo del mio rivale, provo a spingere di più e scendo fino a 3:16 ma commettendo qualche errore e mi accorgo subito che le gomme morbide non durano una mazza: al sesto giro ho circa 50 secondi di vantaggio ma dietro le ho finite, così il settimo giro è un testacoda perpetuo, entro ai box al secondo posto, esco al settimo con un minuto di ritardo. Ho montato le dure dietro e le morbide davanti, scelta bocciata dal cronometro e dall’asfalto, dato che durano uguale ma sono più lente di 5 secondi. Torno in testa solo grazie ai loro pit stop, recuperando appena 20 secondi alla Pescarolo in un run di 6 giri, ma bruciando 2 treni di gomme contro l’1 del rivale. Anche il secondo run vede un giro compromesso dall’usura delle gomme, il sesto infatti da metà giro in poi è una lotta continua per tenerla dritta e solo aumentando l’abs ed il tcs riesco ad evitare di capitolare sul bordo della pista. Concludo il primo giorno segnando poco meno di un’ora di gara, scartando le gomme dure, capendo che per andare sicuri devo fare solo run da 5 giri e che devo spingere come un’indemoniato per recuperare la sosta extra che sono costretto a fare rispetto alla pescarolo. Sicuramente quando riprenderò non sarò più primo ma se tolgo il minuto e trenta sprecato in uscite di pista e controlli al limite accumulati nei primi 2 run, dovrei man mano recuperare e posizionarmi con tranquillità in testa. Nota tecnica: l’unica modifica al setup fatta è stata allungare le marce, da 340 a 380km/h per compensare l’aumento di potenza del turbo, ovviamente la modifica è stata fatta a casaccio, dato che l’auto era “vergine” e ovviamente è risultata sbagliata…il setup corretto è 400km/h, dato che entra il limitatore a metà di ogni rettilineo, senza scia chiaramente…Bello, sarà divertente, questa sera avrò più tempo, domani mattina vi aggiornerò!

GIORNO 2: Ho iniziato subito a spingere con 2 nuovi treni di gomme morbide girando sempre sotto il record di ieri, fino a spingermi ad un 3:13 alto, con run da 5 giri e senza commettere errori ho ripreso il comando della gara. In pratica la prima run viene annullata dal primo pitstop, la seconda la faccio insieme al rivale, guadagnando quindi il tempo speso ai box, che si aggira intorno al minuto e 10. Con questo ritmo la vittoria è garantita così ho inserito il tcs risparmiando le gomme quanto basta per fare run da 6 giri in tempi comunque sotto al 3:20 e sufficienti per godere della scampagnata francese. Avvicinandosi alle 3 ore di gara ho cominciato ad andare in estasi per lo straordinario lavoro fatto con il ciclo giorno/notte: all’inizio si comincia a notare una differente illuminazione del cielo senza capire cosa cambia nello specifico, poi si nota il calar del sole, con dei riflessi dello stesso su alcuni pezzi di asfalto e le ombre degli alberi che accendono e spengono continuamente il traballante cruscotto della mia Audi. Un effetto realizzato così bene che ti immerge completamente nella gara. Ho concluso dopo 60 giri fatti in 3 ore e mezza e quasi 3 giri di vantaggio, con il crepuscolo ormai alle porte ed una voglia incredibile di riprendere la partita per assistere all’ingresso completo della notte. PD ed il Kazu si sono fatti un regalo incredibile con questi salvataggi: finalmente ora anche la massa potrà gustare ed apprezzare quello che probabilmente è la migliore realizzazione di una gara di durata riprodotta in un videogioco…STRAORDINARIO!

GIORNO 3: La ripartenza blanda ha permesso di riprendere le misure con il mezzo ma ormai la simbiosi è totale: ho abbassato di un secondo in una run da 7 giri con le gomme ancora utilizzabili in maniera discreta. Così mi sono dedicato ad osservare il tramonto, le prime tribune ed i box che si illuminavano, le luci delle auto che si fanno largo nei bui rettilinei, il sole sempre più basso fino a scomparire del tutto…poi arriva la notte, alcune parti del tracciato sono illuminate come quella dei box, dove ci sono molte strutture illuminate a giorno, mentre altre sono nere come la pece, illuminate solo dai fuochi d’artificio! Dal punto di vista “cinematografico” è una figata unica, senza precedenti, mentre la guida ne ha risentito molto, non vedendo nulla se non quando è troppo tardi, il ritmo si è alzato paurosamente, ritrovandomi per un paio di run a perdere vistosamente terreno rispetto al secondo…Passato il momento di panico, mi sono accodato alle auto doppiate e tutto è diventato più facile, perlomeno anche se non guadagnavo più ho smesso di perdere, sopratutto quando ho beccato l’Audi R8 del terzo. Complessivamente sono arrivato al giro n°100, fatto in poco meno di 6 ore e con un vantaggio ridotto a poco più di 5 giri. Se penso al Nurburgring dovrò per forza attivare la linea tratteggiata per la notte, vista la maggiore difficoltà del tracciato, comunque è un’esperienza davvero incredibile questa endurance, invito chiunque non l’abbia fatta a provarla perchè cambierete il vostro metro di paragone ogni volta che monterete su un’abitacolo…virtuale!

GIORNO 4: Altre 2 ore di gara in notturna, con un ritmo che comincia ad essere competitivo, sono riuscito a memorizzare ogni singolo riferimento e ho recuperato un’altro giro di vantaggio, ora sono 7 dopo i 134 giri dal via. Ho provato a guardare dietro le auto dopo un sorpasso nei tratti rettilinei più bui: si vede solo una luce sempre più smorta allontanarsi, poi di tanto in tanto un lampione ed ecco che compare l’alettone della mia Audi con scritto “Gran Turismo the real driving simulator”, bellissimo! Ora chiudo quà e accendo GT5, via che non vedo l’ora di riprendere la corsa!

GIORNO 5: Complessivamente 10 ore di gara per 170 giri, quasi 9 di vantaggio, ormai neanche il buio è più una minaccia…L’unica novità degna di nota è stata una mezzoretta di pioggià finissima intorno alla nona ora, ma il contatore dell’umidità è rimasto a 0%. Il motore è cominciato a calare dato che ormai mi va in fuori giri solo su uno dei 4 rettilinei principali, comunque la spia dell’olio non si è ancora accesa. Ormai corro praticamente in attesa dell’alba o della pioggia, la gara sta diventando troppo facile e stavo valutando anche di fermarmi a bordo pista per far recuperare agli avversarsi una 15na di giri, così da essere costretto ad una rimonta…ho rinunciato perchè voglio concludere questa gara al meglio delle mie possibilità, senza regalare nulla agli avversari e correndo fino all’ultimo secondo: il numero dei giri complessivi e quelli di vantaggio saranno la misura del mio trionfo!

GIORNO 6: Ho finalmente passato la metà della gara, 12 ore e mezza per l’esattezza, più di 210 giri (ma non ricordo il numero preciso) e 11 di vantaggio, da segnalare un’altra pioggerellina finissima ed ininfluente ai fini della tenuta. Mentre facevo una run dietro all’altra ho cominciato a spippettare con il ripartitore di frenata dal menù CRT: con 5 anteriore e 5 posteriore le gomme davanti sono praticamente nuove quando le cambio, così ho fatto alcune prove per farle consumare un po di più ma senza compromettere la precisione in entrata in curva, alla fine ho messo 7 davanti e 3 dietro e le cambio quando sono a metà, mantenendo un’ottima precisione di guida e facendo il sesto giro con decisamente più gomma. Ho pure abbassato di parecchio il mio record, con un 3:11:091 che mi ha caricato parecchio.

GIORNO 7: 14 ore di gara e 240 giri, è ricomparso il sole e le run sono diventate più veloci e lunghe: 7 giri sul 3:14 e poi box, ho recuperato il giro di vantaggio che non ho inflitto nella prima ora di buio. Molto bella anche l’alba che illumina gradualmente la pista e mostra chiaramente il lato dove sorge il sole. La cosa a cui sto facendo caso è quanto costa questa corsa alla Michelin (“sponsor” delle mie gomme), 36 mila crediti a treno di gomme, a fine gara saranno andati a spianto!

GIORNO 8: Poco meno di 16 ore per più di 270 giri, con un best lap di 3:09.7 che difficilmente riuscirò a battere dato che ho avuto la fortuna di beccare su ogni rettilineo l’auto giusta al posto giusto per la scia, dopo il traguardo ho pure avuto un sussulto di gioia con tanto di schianto sul muro…eh si, mi ero po lasciato andare (joypad incluso). 17 i giri di vantaggio e ormai il sole è alto nel cielo, anche se alcune nuvole lo oscurano un po…credo che pioverà tra non molto!

GIORNO 9: Tutto liscio come l’olio per i primi 2/3 di gara, 19 giri di vantaggio sono una bella sicurezza e sono ovviamente destinati ad aumentare. Controllando le auto rivali dai commenti di questo blog, ho visto che in effetti le Viper sono 2 ed è per questo che le doppio di continuo, inoltre il mio inseguitore non è più la Pescarolo, bensì un’Audi R8…mi devo essere perso la fase in cui c’è stato l’avvicendamento, ma tant’è! Ho letto su GTplanet che con lo Spec 2.0 alcune tute sono state modificate per permettere la scritta della marca, ed in effetti i miei meccanici hanno la tuta grigia/rossa con la scritta Audi ed il logo del marchio…bellissima questa cosa, la cura per i dettagli è da sempre nel DNA di GT!

GIORNO 10: Ormai ci siamo, comincio a vedere la fine, mancano infatti 4 ore e mezza ed al massimo sabato avrò attraversato il traguardo, 21 giri di vantaggio sono circa 1 ora e mezza e mi stuzzica l’idea di far correre il tempo per chiudere la questione già da questa sera e dedicarmi sabato ai DLC (che non vedo l’ora di comprare)…ma ancora vince la voglia di correre per tutte e 24 le ore e godermi questa gara che, ad oggi e grazie a voi che mi seguite sul blog in questa pazza telecronaca, è la mia più bella esperienza videoludica di sempre. Mi consola il fatto che dopo ci sarà quella ben più impegnativa del Nurburgring…

GIORNO 11: Ci siamo, mancano appena 2 ore e mezza, alla fine ho continuato a spingere portando il vantaggio ad oltre 24 giri…Spero che inizi a piovere, così da vedere un’ulteriore cambiamento in questa bellissima gara…ah, si è accesa la spia dell’olio ma non ho percepito un’ulteriore calo di prestazioni rispetto a quello precedente…a tra poco: in tarda mattinata e nel primo pomeriggio riprenderò la corsa per l’ultima sessione, poi via a fare i solchi a SPA!

GIORNO 12: Ragazzi che emozione, sono contentissimo, c’è l’ho fatta! Negli ultimi giri cercavo di fare una foto con il cellulare in corsa e sbattevo dappertutto, allora ho optato per rientrare ai box e farla con calma, peccato che tra botte e box il secondo mi si è sdoppiato e per un pelo non l’ho riacchiappato…vabè, ecco un po di foto:

Sbattendo quà e la per fare una foto, ho fatto giri lenti e ho un po smaccato l’auto…

Foto riepilogativa con i distacchi…beccata in piena dissolvenza, un’altro attimo e puff (da segnalare che Yates è stato per tutta la gara quarto ed alla fine si è fatto fregare!)

Ok, manca solo una coppetta e poi sarà 100%!

Annunci
  1. Ciao Katun, volevo un consiglio. Io ho prenotato GT5 mesi prima dell’uscita, per l’esattezza a giugno 2010, da game stop e non sapevo che prenotando prima si potevano avere i codici per le auto stealth e ovviamente gamestop non “si è ricordata” di darmeli.
    C’è un modo per avere queste auto? dove posso trovare i codici per queste auto?

  2. o ti fai dare l’accesso psn da uno che le ha e le scarichi sulla tua ps3, o le compri su ebay a prezzi assurdi…

  3. Iniziato anch’io la 24ore e in 2 giorni sono arricato a poco più di 5h di gara. Ho scelto la Toyota Minolta come auto, devo dire che inizialmente non ero partito con il piede giusto ma poi piano piano, prendendo confidenza dell’auto e del circuito ho iniziato a migliorare. Ora sono 1° a 2 giri di vantaggio con una media di circa 3’20” a giro. Devo dire che il ciclo giorno-notte è a dir poco spettacolare, arrivato il tramonto si ha la sensazione del sole che ti abbaglia, poi piano piano cala la notte, si accendono le luci e inizia lo spettacolo. So che è solo un videogioco ma vi assicuro che mi sono emozionato come se fossi davvero guidando quella 24h.

  4. ciao katun78. non sai che emozione nel leggere la tua descrizione di le mans!
    ma davvero c’è il passaggio del giorno alla notte? …devo assolutamente arrivarci!
    una cosa sola: ma tu usi il pad o hai un volante???
    ciao…
    giorgio.

  5. pad purtroppo

  6. mmh!? il pad… pensavo avessi un volante… anche io con il pad, anche se ho il logitech gt force preso nel 2001 per gt3 ( lo ricordi ?)…però è scomodo nel montare ogni volta tutto per giocare…il pad è pratico…

  7. giorno 3: katun mi stai facendo venire voglia di arrivare a farla la 24 di le mans! ( sono solo a 31 di esperienza ).. stupenda come sempre la tua descrizione.
    che visuale usi? abitacolo o davanti con la strumentazione?

  8. dall’abitacolo, vicino al volante, le altre 2 impostazioni sono più belle ma ho difficoltà a vedere la strada, inoltre sull’R10 lo specchietto è tagliato dallo schermo, quindi è inutile…così mi trovo benissimo e nei curvoni quando balla tutto sembra di starci dentro!

  9. quindi abitacolo, però tramite opzioni veloci selezioni -vicino-…….però dall’abitacolo è tosta cavolo! anche se molto realistica. mamma mia!
    ciao katun…aspetto il giorno 4.

  10. sabato e domenica è più facile che gioco a gt5 o che sto con la famiglia piuttosto che stare al pc, quindi è più facile che leggerai un resoconto lunedì mattina…vedrò cosa posso fare dai, ma non ti prometto nulla

  11. ciao katun. ho letto i tuoi progressi e mi stuzzica molto la tua descrizione. alcune cose:
    1 – ho notato, leggendo, al tempo che dedichi alla corsa…ma dopo 20-30-40 minuti e piu,… che giochi come reagisci alla stanchezza visiva e alle mani (visto che giochi con il pad) …è un fattore pazzesco perchè io mi stanco molto…davvero! come fai?
    2 – opzioni di guida tutto su off, oppure hai qualcosa attivo? cambio manuale?
    3 – che tv hai per giocare?
    grazie mille se mi rispondi….
    a presto….

  12. Ciao, per la stanchezza il problema non si pone perchè faccio sessioni di gara da massimo 1 ora, poi magari riprendo dopo un po…1 ora di gioco la reggo bene, magari averne di più a disposizione 🙂

    Aiuti no, uso abs e tcs per non bruciare le gomme, ho visto che con tcs a 2 e abs a 4 riesco a fare senza problemi 6 giri, il settimo è rischioso ma si può fare, senza aiuti dopo 5 giro sui cerchi! Cambio ovviamente automatico per sessioni così lunghe e ripetitive, generalmente vado con il manuale.

    Ho un 32″ HD ready molto economico

  13. ciao. ieri sera avevo del tempo e mi sono sfogliato quasi tutto il blog. è stato curioso leggere tutto quello che è successo in 1 anno. e quante cose! ho persino ripreso la vecchia guida di gt4 (piggyback) e mi sono riletto un po di tutto. che gioco!
    – giorno 6: vedo che naturalmente le gomme e i box sono fondamentali. veramente ogni 5-6 sei ai box? gomme corsa morbide? io in estremo campionato formula gt i giri sono 20 e con medie ci arrivo! come mai?
    katun aspetto il giorno 7 ma incombe anche il dlc!!
    ps… il 32 pollici HD ready….è un po “stretto” per un gioco come gt5….però…
    ciao…

  14. La fgt ha molto carico in più dell’r10, quindi tende a consumarle più lentamente, inoltre la pista di le mans è molto più lunga di quelle che fai nel campionato fgt, diciamo il doppio ad occhio, quindi sarebbero circa 12/14 giri. probabilmente assettando per bene l’auto e guidandola con più grazia ci fai le’equivalente dei 20 giri…ora farne più di 7 vuol dire uscire di pista a questo ritmo…magari andando più adagio durano più, ma non è una gita 🙂

    • cloud90bk
    • 18 ottobre 2011

    ciao katun78
    ho visto che nel giorno 6 hai usato il menu CRT per modificare il bilanciamento dei freni, mi puoi spiegare come fai? perchè io usando il pad non riesco a trovarlo, si può usare solo con il volante?
    te lo chiedo perchè ho iniziato anche io la 24h, purtroppo il meteo non è stato clemente (100% di pioggia) e non riesco a mandare in temperatura le gomme così volevo provare a modificare un pò il bilanciamento dei freni e il traction control

  15. quì c’è la guida: https://gtitalia.net/2011/03/08/gt5-guida-al-menu-segreto-crt/

    in pratica devi impostare i tasti per attivarlo, credo che dovrai riavviare l’endurance dato che non ti farà entrare nel menù

    • cloud90bk
    • 18 ottobre 2011

    questo articolo me l’ero perso grazie per la pronta risposta

    ciao

  16. Ciao Katun, volevo chiederti se nella tua maratona di Le Mans ti è capitato di trovare macchine che girano lentissime. Nella mia terza sessione di ieri sera, fra la sesta e la nona ora di gara, la GT-ONE, bellamente, gira costantemente ad 80 Km/h. La prima volta che l’ho vista (per così dire) in pista, l’ho pure centrata, credevo fosse rimasta senza benzina, ma invece non demorde.. gira e rigira ed ai box non rientra..
    Una considerazione sul consumo delle gomme, sulla mia R92CP ho solo le morbide, ho provato a fare stint girando sui 3e40, altri sui 3e20 ed altri molto più aggressivi sui 3e10 (record sul giro in 3e06 alto), e per tutti non cambia nulla, il settimo giro se lo tenti lo devi fare con gli oli santi in tasca.
    Bella la sensazione del tempo che passa, a volte sembra quasi di sentire il cambio di temperatura, begli gli effetti all’imbrunire di luci ed ombre, fantastica la notte con i fuochi d’artificio e le tribune illuminate, ora aspetto di godermi l’alba.
    L’unica pecca di questa endurance? Dover aspettare ancora qualche giorno per poter scaricare il DLC..

    • no, lente così non mi sono capitate, però ho una viper che doppio ogni 3 giri…poveraccia, umiliare un’auto così! Aumenta il tcs e l’abs, le gomme un po più dovrebbero durarti, io ormai riesco fare anche il settimo giro senza problemi grazie alla ripartizione della frenata e questi aiuti

      • La Viper anch’io l’ho in pista ed è effettivamente lenta per la macchina che è..
        Stasera allora provo ad aumentare un po’ tcs (ora a 4) e abs (ora a 2) i freni li ho a 8 e 2, e spero di riuscire a fare sto benedetto settimo giro.

  17. ciào kàtun.
    questo fàtto delle màcchine lente però…pensàvo: a questo punto prime delle gàre c’è “elenco avversari” …. scegliamo un auto simile ai nostri avversari. katun è fattibile. che dici?
    e li’ che sta la sfida.
    che ne pensi?

  18. Infatti l’ho fatto, ho preso l’R10 apposta che è di categoria, è vero che ci ho messo il turbo e le gomme ma è comunque inferiore alla pescarolo che mi insugue. Purtroppo tra i rivali ci sono auto che in questa gara avrei evitato di mettere, tipo appunto la Viper che è un’ottima auto ma è impotente contro le LMS

    • Di lente lente cè, credo solo nel mio caso, la Toyota GT-One che non so per quale motivo si è messa gira a 80Km/h. La Viper fa quello che può, poi BMW, Mercedes, Audi, Pugeot e Bentley (sulla quale volevo puntare) viaggiano, le due Pescarolo vanno proprio forte, hanno un bel ritmo di gara e consumo gomme quasi dimezzato, ed il loro tempo sul giro è interessante. Io ho scelto la Nissan R92CP anche se a Le Mans hanno corso solo la R89Cs e la R90CP, e guadagnare costantemente 20/30 secondi al giro sulle Pescarolo non è così scontato.

    • cloud90bk
    • 19 ottobre 2011

    interceptor023 :
    Di lente lente cè, credo solo nel mio caso, la Toyota GT-One che non so per quale motivo si è messa gira a 80Km/h.

    credo che sia perchè ha finito la benzina, è successo anche a me nel serbatoio c’era una linea rossa e per un paio di chilometri la velocita massima era 80 km/h poi fortunatamente sono riuscito ad entrare ai box e ho fatto rifornimento, quindi anche la GT-One dovrebbe fare la stessa cosa

    • No no.. ha girato costantemente per due orette e mezzo a quella velocità.. ieri sera ho fatto la quarta sessione e per una ventina di minuti la davo per dispersa, non la incontravo più sulla pista.. poi esco da Muslanne, eccola, e sta girando a ritmo di gara.

      Ieri sera, su consiglio di Katun, ho provato a cambiare un po’ i settaggi, ho portato l’abs a 2, i freni 10-0 e il tcs 6/7, con una guida accorta, senza strafare troppo sui cordoli, il consumo gomme posteriore è diminuito e quello anteriore si è livellato maggiormente senza compromettere la tenuta, e quasi quasi si potrebbe tentare anche l’ottavo giro.

  19. – giorno 10: grande katun! 4 ore..hai quasi finito! finiscila…continua a correre normalmente.
    mamma mia poi il nurb….24 ore. ha detto scritto una cosa interessante. cioè: “è la piu bella esperienza videoludica” credo tu abbia colto il senso, l’anima di gt5. bravo!
    io sto alla 200 miglia di laguna seca…
    ciao. ci sentiamo…

    • lennyfumi
    • 22 ottobre 2011

    Spettacolo! grazie Katun per questo blog, e grazie per avermi invogliato a fare la 24h.
    Io ho scelto la BMW W12. Trovo sia una buona macchina per questa gara, specialmente ora che permette anche la visuale cockpit. Visuale che seppur semplificata rispetto le auto premium ha il pregio di avere lo specchietto retrovisore in una posizione molto comoda e visibile.
    La mia gara si sta svolgendo sotto un nubifragio: ogni curva é una derapata controllata hehe! Ora sono alle prime 5 ore ed é arrivato il buio. Ragazzi doppiare gli avversai al buio con la nube d’aqua che riflette la luce dei tuoi fari ti costringe a guidare alla cieca…
    Bello! mi sto divertendo come un bambino!

  1. 1 novembre 2011
Devi essere connesso per inviare un commento.
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: