GT5: 7 mesi dopo..

Il popolo dei fans di GT, dopo una lunghissima attesa, mise finalmente le mani su GT5: era il lontano 24 novembre 2010 e si creò subito una spaccatura sia tra la critica, sia tra gli utenti “paganti” del gioco.

Le doti tecniche e videoludiche del gioco furono evidenti a tutti, come i difetti di un confezionamento troppo frettoloso nonostante i lunghi tempi di sviluppo. Per i pochi utenti che non dispongono di un collegamento a banda larga, le cose sono rimaste tali e quali ad allora, per tutti gli altri il gioco è cresciuto molto. Alcuni si sono persi per strada mentre il flusso dei nuovi acquirenti è ancora vigoroso…la domanda quindi è: che gioco troverò se dovessi prendere il gioco oggi (facendo tutti gli update del caso)?

La prima cosa che si nota, inserendo il disco con la PS3 connessa ad internet, è l’attesa: tra installazione su HDD (di fatto obbligatoria) e download delle varie patch (non ho fatto il conto preciso ma dovremmo abbondantemente superare il Gb) potreste passare una buona serata ad imprecare contro il televisore. GT5 è indubbiamente un’opera maestosa per quanto riguarda i contenuti, quindi mettetevi l’anima in pace, il lato positivo è che una volta superata questa fase, non ci dovrete più pensare!

La seconda cosa che si nota, è invece lo stupore: si, perchè ad oggi un gioco così vasto e ricco di contenuti non è facile da trovare, bisognerebbe andare sul mondo degli MMORPG su PC, di sicuro non esiste nulla sulle console e gli  altri giochi di guida, sono semplicemente giochini a confronto. Gran parte delle critiche che GT5 si è beccato al lancio, grazie alle varie patch uscite, sono state zittite, idem per le lacune strutturali che sono venute alla luce in un secondo momento e che costringevono l’utente al farming di gare per trovare i soldi e l’esperienza per avanzare. L’online ha subito grandi aggiornamenti che lo hanno portato ad un livello più che buono e anche la parte manageriale è diventata molto meno noiosa e ripetitiva.

La perfezione non è stata ancora raggiunta, ma si siamo decisamente più vicini!

Nella mia esperienza con il gioco, ho più svolte trovato ostacoli che ora sono stati abbattuti grazie alle patch, tanto per fare un elenco:

  1. Il salvataggio: in un gioco così impegnativo, non poterne fare una copia è stato molto frustrante, per fortuna sono stati sbloccati.
  2. La Formula GT: è richiesta in un campionato ed essendo standard non era sempre disponibile per l’acquisto, ora la trovate nel concessionario online per collezionisti.
  3. Collezionare auto: all’inizio era davvero noioso controllare il concessionario dell’usato e scorrere l’interminabile lista stampata con tante varianti della stessa auto…c’è l’ho, c’è l’ho, mi manca! Ora a colpo d’occhio c’è il simbolo di spunta sulle auto già in garage!
  4. Esperienza A-spec: la struttura a livelli per sbloccare i campionati successivi richiedeva di rifare la stessa gara più volte, più si saliva più il dislivello era marcato…tra bilanciamento del gioco ed eventi stagionali, le gare si sbloccano senza problemi (discorso diverso raggiungere il livello 40).
  5. Esperienza B-spec: come sopra, ma meno marcato, aggravato però dalla stupidità dei piloti a livelli bassi…grazie alle gare remote i nostri pilotini crescono (e ci arricchiscono) da soli, senza costringerci ad assistere a certe “bizzarre” traiettorie, aggiungendo la componente “amicizia” che è richiesta per sfruttare la funzionalità.
  6. Bug Fix: una marea di piccoli difetti, che singolarmente incidevano poco ma che nel marasma della critica avevano il loro peso, sono stati corretti.
  7. Aggiunte minori: anche in questo caso la cura per il dettaglio è evidente, piccole aggiunte che ora che mi sono abituato ad usarle, se le dovessi riperdere mi darebbero un senso di mancanza grande.

Elencarle tutte, magari dandogli un voto, sarebbe un bel lavoro, ma decisamente biblico.

Penso che nessuno, con un minimo di coerenza e familiarità con il gioco e con la serie, possa negare che dal lancio il gioco abbia meritato almeno un voto aggiuntivo. Il gioco non è stato immesso sul mercato ed abbandonato, e neanche sfruttato con 1000 DLC a pagamento, ma è stato costantemente aggiornato (problemi del PSN e del Giappone permettendo) e se dovessero annunciare una bella espansione, a pagamento ovviamente, contenente come molti sostengono tutte le piste mancanti della serie in HD ed un corposo update del garage, raggiungerebbero la perfezione che il Kazu sta cercando e che noi ci aspettavamo, 7 mesi fa…

Ad oggi, se dovessi esprimere con un voto, la differenza tra GT5 non aggiornato, e quindi senza online, e GT5 1.10, direi:

  • GT5 v1.00 – online: 8
  • GT5 v1.10 + online: 9,5
Annunci
    • Alessandro
    • 24 giugno 2011

    ottimo articolo!!
    Io però come voto complessivo attuale a mio parere non andrei oltre il 9..ci sono ancora alcune lacune tecniche che mi lasciano l’amaro in bocca, tipo l’IA delle auto gestite dal computer ancora molto molto bassa (su questo elemento perfino la serie Dirt è meglio di GT..), la scalettatura delle ombre delle auto che neanche su PS2 erano così brutte, le troppe auto standard..anche sulla parte online a mio parere si può fare di meglio.
    Oh, poi è chiaro che parliamo di un masterpiece (ma non dimentichiamoci che ci hanno lavorato anni…) ed è grandioso il lavoro di update che stanno facendo.
    Speriamo continuino così!
    Ciao

    • Gero
    • 24 giugno 2011

    bhè sinceramente dal mio punto di vista tutte le critiche che sono state fatte al gioco sono anche un pò crudeli e ingiuste….si vero è che un gioco cosi ben fatto e sviluppato (a tal punto da far sembrare ridicoli gli altri giochi ) ha delle lacune e piccolezze nei dettagli a cui si può o si poteva rimediare prima…..ma nel complesso… se si penso che il gioco è uscito ad un prezzo di lancio di soli 59 euro…..alla fin fine il rapporto prezzo/qualita è ottimo…insomma sono 59 euro spesi bene……

  1. Ciao, bell’articolo ma ci sono problemi sopratutto di base e concettuali. Mi spiego meglio:
    Hanno sempre mostrato e parlato di un aspetto tecnico maestoso, ma è davvero così? NO.
    Le ombre anche se migliorate rispetto al D-1 sono ancora un pugno in faccia(anche se in alcuni circuiti come Tsukuba) sono perfette. Alcuni circuiti sono proprio presi da GT4 e upscalati in hd, davvero orripilanti. Le standard, le stanrdad davvero era meglio non metterle e avere invece di 238 premium(numero attuale) avere 300 auto fatte con i controcazzi che averne 238 stupende e 811 da gt1, davvero sono obiettivamente penose e fanno scendere molto la qualità del gioco.

    I danni…cioè a me non me ne frega un cazz dei danni estetici poichè correndo sempre pulito non me ne frega un brazz di avere l’auto graffiata o ammaccata ma cavolo li spacciavate come i migliori danni mai visti tutti in tempo reale con pezzi che si staccano(solo in 3 auto bha) e invece sono uno schifo.

    Collisioni da PS1 ma non me ne frega un cavolo di vedere l’auto “rimbalazare” nelle pareti!

    ONLINE: Bhe, grazie a questa componente non ho mollato il gioco e lo utilizzo “tutti” i giorni ma è gestito davvero male(lobby private), nelle pubbliche non ci gioco mai visto lo schifo che c’è…Pochissime limitazioni, non si può controllare chi utilizza i vari “potenziamenti”, penalità per i tagli fatte alla cazzo di cane ecc… ecc…!

    Ecco adesso la più grave pecca di GT5: L’effetto scia cavolo…davvero mai vista una cosa così IRREALISTICA. Nel rettilineo del fuji per esempio, grazie alla scia che inizia ad avere effetto anche da MOLTO lontani da i 280 arrivi ai 320 in 5 secondi come un effetto risucchio pazzesco…ma ci vuole tanto ad implementare una regolazione dell’effetto o renderlo più reale?

    Migliorato si ma ancora non ci siamo soprattutto se pensiamo alle premesse che c’erano e alle PROMESSE fatte da Kazzunori nell’arco di questi 6 anni. Davvero ridicolo. 🙂

    Spero comunque tanto in altre patch e dei cavolo di DLC con nuovi circuiti REALI soprattutto!

    • gtforce
    • 24 giugno 2011

    posso sembrare ripetitivo, ma secondo me con i salvataggi delle endurance e senza la prova vettel il gioco imho sarebbe da 10….. poi e ovvio cge ognuno ha il suo propio pensiero.
    psn tag: guglielminho81.

    • VincY_devastator
    • 24 giugno 2011

    ragazzi l’articolo è ottimo davvero però Katun ha dato poco peso a cose che ce ne hanno eccome……volevo partire dalle auto standard….scusatemi ma quel kazu nn si aspettava che quelle cacate di auto nn avrebbero fatto arrabbiare tutti ???? poi le ombre….squadrettate come nn mai soprattutto se si gioca a 1080i…..ma i circuiti alcuni sembrano veramente in 2D cioè manca COMPLETAMENTE la profondità….tutti piatti tranne quelli giapponesi guarda caso….io nn so che dirvi..ci gioco solo online e per farmi gli eventi stagionali…finchè nn arriverà un corposo aggiornamento di circuiti (in 3D possibilmente) e di auto(premium possibilmente) anche a pagamento…nn apprezzero mai davvero Gran Turismo 5…

    • F1lo96
    • 24 giugno 2011

    Io da quando ho comprato gt5 nn ho potuto nè aggiornarlo nè fare gli eventi stagionali causa no collegamento ADSL, e per me è stata dura andare avanti nel gioco senza nuovi stimoli nè miglioramenti. Che frustrazione… vabbè godetevi il gioco voi che potete.

    • Ziogigi
    • 24 giugno 2011

    Oltre ai problemi grafici, di vetture e circuiti, sottolinerei la mancanza della realisticità delle competizioni… ok la guida a mio parere è la più realistica mai vista, ma vogliamo parlare delle gare senza qualifiche? campionati con gare messe insieme a casaccio? nei vari campionati auto messe a casaccio? Perchè non implementare campionati reali, con auto di categoria, magari con l’intelligenza artificiale un po’ più aggressiva, in modo da non creare le orribili sfilate di macchine…
    Ok real driving simulator… ma oltre alla guida deve essere reale anche il contesto…

    • VincY_devastator
    • 24 giugno 2011

    E’ vero per Kazu (real driving simulator) si riferisce solo è soltanto al realismo cn cui l’auto risponde e si muove è basta…sottolineo basta….di simulativo nn c’è altro xD

  2. non c’è 1 partenza da fermo tutte in movimento

    • tacabanDA-3
    • 25 giugno 2011

    ragazzi, io sono ancora uno della vecchia scuola in cui un gioco veniva valutato soprattutto per il divertimento che creava e non per la grafica o per gli aspetti tecnici e posso dire che GT5 mi diverte molto, in modo particolare la parte online 😉

    Complimenti per il bellissimo blog!

    • Riccardo
    • 25 giugno 2011

    Infatti gt5 anche se criticato da tanti,ancora viene giocato da tanti!!

    • jake01
    • 25 giugno 2011

    Concordo con buona parte dell’ articolo, però il gioco è ancora tremendamente monco.
    Non dico un sistema di danni decente ( come molti altri giochi non di simulazione hanno) perchè sembra che 5 anni erano pochi per proggettarlo, ma dico almeno un sistema di collisioni plausibile.
    Io mi annoio a ciorrere nei circuiti cittadini, tu ti impegni nel chiudi apri a cercare la traiettoria, poi arriva uno qualsiasi dritto contro un muretto e ti passa, se chiami un gioco simulatore di guida queste cose non devono succedere e basta.
    poi fare una gara online è uno stress, si perde più tempo a cercare una partita che farla, ma un semplice sistema di ricerca per pp, peso potenza era così difficile?
    Ma sono tecnici o salumieri, con tutto il rispetto per i salumieri?
    io ci gioco ancora perchè in questa gen di titoli del genere non ce ne sono, ma sono convinto che si può fare decisamente di meglio.

    • fabiotesta82
    • 26 giugno 2011

    ovviamente complimenti per l’articolo……
    da fan di gt sono soddisfatto di gt5…al momento gt è il migliore
    bello anche che poliphony non abbia affatto abbandonato il gioco….ma daltronde erano obbligati a correggerlo!
    i problemi principali di gt restano di carattere concettuale.
    1 intelligenza scarsa
    2 le gare non presentano un grado ben definito di difficoltà
    3 carriera mal strutturata e poco ricca
    4 tranne il modello di guida il resto ha ben poco di simulativo
    5 online migliorabile
    6 restano alti e bassi tecnici

    il problema è che gt5 non è affatto un gioco così mastodontico….il kart c’è ma non ci sono eventi ben congeniati,stesso discorso per la nascar e rally…..quindi cosa rimane???purtoppo rimane una carriera che è inferiore addirittura ai vecchi gt….maggiorparte delle auto sono leggermente migliori di gt4,così come alcune piste,le collisioni somigliano a gt4…i danni sono quasi inesistenti……
    il vero problema è che gt5 ha solo una gran grafica ma per il resto non rivoluziona la serie!!!!!!!!!!!!!
    io ho atteso 5 anni per gt5 e mi aspettavo un cambiamento e invece gt5 rimane legato a gt4….yamauchi aveva promesso ben altro
    katun bisogna essere realisti…poliphony ha toppato di brutto stavolta,no perchè gt5 sia un brutto gioco,anzi,ma le premesse erano ben altre!!!!!!!!!!

  3. Esatto, tante, tantissime parole e promesse ma i fatti son quelli che sono.. I PD hanno toppato alla grande…ovviamente yamauchi aveva bisogno di ancora 1-2 anni per realizzare il GT che voleva ma è stato costretto a farlo uscire! Le idee c’erano ma è evidente che sono state implementate a metà e soprattutto non bene… Spero solo che tutto questo servi di insegnamento e come base per il prossimo GT.

  1. No trackbacks yet.

Devi essere connesso per inviare un commento.
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: